venerdì 25 luglio 2008

Mr. Hanry vs Luigi



Esattamente due settimane fa' mi sono dimesso come chef esecutivo al "The Priory" di Youghal. Adesso faccio lo chef freelance e mando avanti una piccola attivita' di catering da casa :-) Il mio primo cliente come chef privato e' stato "Mr . Hanry", diciamo che per motivi di privacy non posso dire altro.
Dopo un po' di pubblicita' mirata ricevo questa telefonata dalla segretaria personale di Hanry che mi chiede di organizzare un barbecue per 14 persone a Ballinatray House.


Beh non potete immaginare il sollievo, il mio progetto comincia nel migliore dei modi. Chi non si e' mai chiesto come si vive dall'altro lato? Beh adesso ho la possibilita' di vedere come si sollazzano questi ricchoni. A quanto pare le fortune del mio cliente ammontano all'incirca a 16o milioni di euro centesimo piu' centesimo meno!!!!

Ero gia' stato a Ballinatray House, infatti e' da li che mi rifornisco di selvaggina come fagiani, cervo e piccioni. Si dice che la casa abbia una finestra per ogni giorno dell'anno e mi sa che e' proprio vero !!

La “Casa” e' circondata da terreni e boschi a perdita d'occhio ed e' ubicata sulle sponde del fiume Blackwater. Hanno un maniero,una serra tutta in vetro, due giardini enormi circondati da mura dove coltivano coltiva di tutto, anzi tutto!!! Mentre raccoglievo la menta per il mojito ho incontrato il giardiniere, mi ha mostrato i giardini e ci siamo fatto un giro nella serra. A un certo punto ha detto la parola magica"Rabarbaro", chi meglio di lui poteva spiegarmi in maniera dettagliata come si coltiva.Lo bombardato di domande e mi ha spiegato un paio di cose interessanti. Hanno anche una casa per il guarda caccia che si occupa degli animali selvatici che popolano allegramente i suoi terreni, numerose costruzioni tipiche in pietra, una casetta sulla sponda del fiume tipo quelle dei film ammericani con il garage per la barca sotto e “on top” allevano, mucche, cavalli, pecore e maiali.

Dopo una lunga chiacchierata con Hanry con il suo permesso esploro la cucina enorme, le cantine e i sotterranei dove tengono le celle frigorifere piene di ogni ben di Dio.......

In cucina ci sono i fornelli piu' strani che abbia mai visto, sono ad induzione e' il piano di cottura e' costituito da un'unica lastra di colore nero con dei comandi stampati nell'angolo destro!?!?!?!?

Praticamente basta sfiorare il disegno del fornello che si vuole usare e un cerchio colorato appare sul piano di cottura e sempre sfiorando dei tasti si regola l'intensità del calore, spaziale!!!!!

C'e' un forno per pizze a due piani, un'aggeggio tipo quelli delle pollerie per arrostire volatili e porcellini, un sei fuochi a gas tipo quella delle cucine dei ristoranti. Al centro c'e' un'isola in marmo nero con due lavandini e lavastoviglie. Durante la stagione di caccia per la modica cifra di 1.500 spleuri potete andare a sparare nelle sue terre e non vi beccate manco la selvaggina quella se la tiene lui, pero' vi da mangiare e litri di tea.

Ho optato per un buffet sulla terrazza visto che il tempo lo permetteva. Di solito organizzo tutto nei minimi particolari ma a sto giro ho dovuto tirare fuori il marine che c'e' in me"Adattarsi e Improvvissare" quindi finger food per tutti molto casaul e sbrigativi ;-)

Questo e' il menu che ho proposto.


Ballinatray Estate, Barbecue Sunday the 20th of August 2008



Mojito cocktail.



Parmesan biscuit with sesame and fennel seeds.



Toasted muffin with fennel, courgettes, mint and lemon crudite' with bottarga.



Piadina with wild venison Bresaola, rocket, parmesan and balsamic dressing.



Bulgur salad with chargrilled vegetables and tatziki dip.



Chargrilled broccoli with olive oil, garlic and fresh chili.



Chargrilled makarel fillets and prawns skewer with sicilian panure and salmoriglio.



Chargrilled marinated pheasant breast with grilled polenta and wild berries chutney.



Gooseberry crumble with vanilla custard.



Espresso with “Cremina”.



Home made vanilla flavoured Grappa.


Tutti i frutti, vegetali ed erbe per preparare la cena li ho raccolti nei suoi giardini. Avrei voluto tanto fare delle foto a tutto ma non volevo apparire troppo invadente alla prima performance, ero cosi concentrato che non ho fatto manco una foto ai piatti, ci sarebbe stato da fare posts ad oltranza :-)
Non vi dico la quantita' e varieta' di piatti, cristalli,vassoi, cestini per il pane, porcellane a disposizione.

Il caffe' e la grappa(aromatizzata con mezzo baccello di vaniglia, provatela) glieli ho offerti io visto che gli stavo chiedendo 25 euro l'ora.

La ciliegina sulla torta e' stato quando uno degli invitati si e' avvicinato e ha cominciato a chiaccherare con me mentre cucinavo. Mi ha dato il suo biglietto da visita chiedendomi se potevo andare a cucinare per lui a casa sua, quando gli ho detto che sono siculo mi ha richiesto un menu' prettamente "Siciliano" visto che era andato in viaggio di nozze a Palermo.

In Puglia si dice " Lu Signori chiudi na porta e apri nu Purtoni!"

Dopo l'evento ho instaurato un buon rapporto con Paperon de Paperoni e mi ha dato pure il codice del cancello per entrare nella propieta', mi ha fatto pure fatto sparare con un fucile da caccia con tanto di bipiede e telescopio. Visto che le cose stavano messe nei giusti termini ieri sono andato a pescare a casa sua :-)

Purtroppo niente pesci a quanto pare bisogna conoscere bene le maree e sfruttare determinati momenti per una pesca proficua!?!? Boh sara' ma le spigole mi saltavano davanti come a prendermi in giro sara' che stavo usando l'esca sbagliata????? In compenso mi e' uscita na foto carina :-)


Ciao, Luigi.

16 commenti:

  1. Luiginoooo!!!!!hai visto che avevo ragione? adesso potrai dire: quando lavoravo per sir Hanry, conte di Blablashire.....
    Sono proprio contenta per te. Come sono quasi invidiosa.... una cucina così...come mi potrei scatenare...
    Scusa, ma la storia 'ra porta e 'ru purtuni la dicono i siculi in puglia...? Comunque, DIVERTITI!
    Baci siculi

    RispondiElimina
  2. Ho passato la mia adolescenza a Brindisi!!
    Ho imparato un po' di brindisino sai com'e quando vai a Roma fai come i romani...adesso parlo dialetto siciliano, pugliese capisco un po' di cagliaritano, parlo Italiano, Inglese, Francese e un po' di spagnolo :-)

    RispondiElimina
  3. Luigi compliemnti per il post, è bellissimo e pieno di energia viale, bravissimo. Amo il tuo entusiasmo!
    Congratulazioni per il tuo lavoro (e in bocca al lupo) e poi volevo drti che più vai avanti e più i tuoi post sono meno timidi, si vede che ci metti più cuore, che sei più convinto.
    adesso la tua prossima missione sarà di postarci le ricettine di cotanto menù ... reale!
    bravissimo per tutto, sono praticamente orgogliona di te, ecco!

    RispondiElimina
  4. Sono felicissima che il coraggio della tua scelta sia stato premiato! Presto metterò nel mio blog la storia di due semi che, penso, ti piacerà. Provo la grappa con il baccello di vaniglia. Ciao Cornelia

    RispondiElimina
  5. In bocca al lupo!!!!!!

    Un inizio spaziale!! A BAri per la precisione si dice "U Signor' chiud' na' port e iapr nu' porton'" mia madre, anche in italiano, ce la ripeteva spesso quando eravamo preoccupati per qualcosa! :))

    Dai, su, piano piano potrai pure postare qualcosa..come quei biscotti al parmigiano e semi di finocchio??? :)

    RispondiElimina
  6. @fiordisale:grazie di cuore per il tuo supporto, sono felice che ti sia piaciuto l'ultimo post e che tu abbia notato dei miglioramenti. Appena possibile cominciero' ad inserire le ricette del menu' in questione. Big kiss luigi.

    @maria cornelia:grazie tante anche te, non vedo l'ora di leggere il tuo post.
    Da provare e' anche la grappa con bastoncino di liquirizia o semi di mela verde ;-)

    RispondiElimina
  7. @ciboulette: grazie, ok allora la prima ricetta che posto sara' quella dei biscotti :-) cosi faccio contenta anche a holden....

    Per uno come me cresciuto a pane e profezie di celestino tutte queste belle parole sono una scarica di energia vitale che mi aiuta tantissimo :-*

    RispondiElimina
  8. complimentoni!
    che bellezza di posto.
    e se il primo passo è sempre quello più difficile, questo tuo primo cliente promette un futuro strepitoso.

    RispondiElimina
  9. eh, diavolicchio! invece di scrivere nei blogghi altrui, scrivi nel tuo la ricetta dei biscotti, che me l'hai sventolata sotto il naso il 30 e siamo al 4...
    BAAACI siculiii

    RispondiElimina
  10. Ciao I'm really, really sorry :-) Ultimamente ho lavorato/pedalato come un matto. Non ho ancora la macchina quindi vado a fare le consegne con la bici e un carrello che mi sono costruito .....ti giuro si girano pure i gatti quando passo :-) mi sono costruito un carrello che e' una bellezza. Sono appena tornato da casa di Hanry stasera cena per 14, domani massimo dopodomani publico tutto lo giuro.
    Saluti e imbuti :-*

    RispondiElimina
  11. ih ih ih... vorrei proprio vederti con il trabiccolo...
    Anyway, i'm really happy for you. Work, boy, work hard. You are working for your future, I can wait for my biscuits' recipe. Bye Bye! As Olive says to Sailor man...
    BACI SICULI

    RispondiElimina
  12. ...toc, toc..è permesso?..posso entrare?
    ho sfiorato per caso questo spazio e leggendo questo ultimo intervento mi sono incuriosita,l'ho letto fino in fondo e mi si è 'schiarata' la giornata, come dicono dalle mie parti: è una spinta per tutti e si riceve una bella carica di energia ogni volta che si constata che avere il coraggio di scelte difficili spesso premia e a volte premia proprio bene!
    Fosse anche solo l'unica occasione da parte mia di intervenire, ma spero di no, voglio contribuire con il mio " IN BOCCA AL LUPO"! si dice ancora così?

    RispondiElimina
  13. fantastica questa cena da Henry;;;;;peccato non hai messo le foto;;;;che invidia comunque gia cosi???????
    PERCHE HENRY HA DIMENTICATO DI INVITARMI A QUELLA CENETTa,???????

    RispondiElimina
  14. liù:Avanti pure la porta e' aperta.....Grazie per il supporto(ma si dice cosi' mannaggia ho imparato l'inglese e mi sto dimenticando l'itagliano) grazie veramente!!
    Feel free di venirmi a trovare quando vuoi :-)
    nicolettapizzapazza: Diciamo che rosico un po' anchio per non aver fatto le foto pero' non ci sto dentro tutti i piatti devono uscire presto e caldi se no paperon de paperoni va in panico, e proprio un casotto anche perche per fare na foto buona ne devo scattare almeno una decina quindi non c'e' proprio il tempo. Questo sara' il mio nuovo challenge:-)ciao e a presto.

    RispondiElimina